SCOPRI UN RIMEDIO PER LA DEPRESSIONE GRATUITO ED EFFICACE

“Finalmente disponibile gratis sul mercato un trattamento sicuro ed efficace contro la depressione
 
Scommetto che se sentissi una pubblicità in tv di questo genere saresti subito incuriosito.
 
Allora lasciami subito spiegarti perchè difficilmente qualcuno farà uno spot del genere: promuovere qualcosa che è gratis purtroppo non converebbe a nessuno.
 
Allo stesso tempo, anche le stesse persone interessate sapendo che un “tal” trattamento è gratuito lo guarderebbero con più diffidenza.
 
La ricerca tuttavia ci dimostra che prima di assumere un farmaco contro la depressione, esiste un trattamento potenzialmente efficace e praticamente esente da qualsiasi effetto collaterale.
 
La cosa particolare è che ancora oggi nel 2020 non tutti i medici insistano per far “assumere” ai propri pazienti questo tipo di cure.
 
Eppure la depressione colpisce ben 300 milioni di persone nel mondo e ben 3 milioni di italiani.
 
Negli ultimi anni il numero di casi è cresciuto del 20% tanto che la depressione è diventata la prima causa di disabilità a livello globale.
 
Una patologia invalidante che spesso fa precipitare le certezze di chi ne è colpito.
 
Non è una questione di “tristezza” o di “umore instabile”.
 
Questa patologia viene causata da una alterazione cronica di alcune sostanze prodotte dal nostro organismo che rendono molto difficile spiegare a chi non ha vissuto questa situazione le sensazioni di chi viene colpito dalla depressione.
 
Una persona depressa oltre a sentirsi svuotata e incapace di reagire, spesso si ritrova anche in difficoltà con le persone che le stanno vicino. 
 
Esortare a “tirarsi su”, rassicurare che “poi passa”, sentirsi dire che “bisogna reagire” sono tutte frasi che spesso non solo non danno effetto, ma fanno precipitare chi soffre di depressione in una sensazione di inadeguatezza e di sensi di colpa.
 
Tuttavia, nella complessità e nella difficoltà di trattare questa patologia sappiamo che esiste un approccio alla depressione che è sicuro, facilmenta disponibile e potenzialmente anche completamente gratis.
 
La ricerca clinica ha infatti ormai ampiamente dimostrato che l’esercizio fisico è un trattamento efficace per la depressione. 
 
Ti sembrerà strano e forse una conclusione un po’ “forzata”, ma è proprio così.
 
 
“Se è così efficace perchè non viene detto dagli stessi medici?” ti starai chiedendo.
 
Non so darti una risposta completa.
 
Forse perchè molti medici lo dicono e il paziente pensa sia solo una raccomandazione “generale” e non così efficace?
 
Forse perchè i pazienti preferiscono una “pillola” piuttosto che mettersi di impegno a fare qualcosa che può costare un po’ di tempo e fatica?.
 
Forse perchè con un farmaco ci sono molti più interessi dietro?
 
Probabilmente un po’ tutte e tre le risposte e sicuramente perchè non sempre l’esercizio fisico da solo è sufficiente a trattare tutti i pazienti e tutti i tipi di depressione.
 
Ma senza dubbio sappiamo che provare ne vale la pena.

Percentuale di pazienti in ciascuna condizione (guariti, parzialmente guariti, con ricaduta) dopo sei mesi di trattamento.


Probabilmente, per aiutare una persona depressa uno dei consigli più validi che si possano dare è proprio di spingerlo ad una corsa giornaliera o, ancora meglio, invitarlo a fare un po’ di esercizio insieme.
 
I risultati potrebbero essere sorprendenti.
 
Esistono delle linee guida per indicarci esattamente quanto e quali tipi di attività fisica possono venirci in aiuto. 
 
Sulla base di recenti studi (Trivedi e altri)  si raccomandano da tre a cinque sessioni alla settimana. Ognuna dovrebbe durare da 45 a 60 minuti e i pazienti dovrebbero raggiungere dal 50 all’85 percento della propria frequenza cardiaca massima.
 
E’ bene comunque farsi seguire da un esperto per capire al meglio quali interventi effettuare ed evitare il fai-da-te.
 
Google o ciò che si trova in rete sono solo informazioni (magari anche corrette) ma non potranno mai sostituire l’esperienza e la “visione” più generale di un esperto in materia.
 
Prima di salutarti, voglio aggiungere un’ultima considerazione.
 
Anche in questo caso, potrebbe essere sempre il nostro microbiota a venirci in aiuto.
 

Si sa infatti che l’esercizio fisico migliora la “qualità” dei nostri batteri “buoni”

Probabilmente, sono proprio loro che da “piccoli farmacisti” aiutano il nostro organismo a ripristinare alcune sostanze utili a riportare alla normalità alcuni equilibri che la depressione avrebbe alterato.

 
 
Come vedi, il nostro benessere dipende da molti fattori che spesso tendiamo a sottovalutare.
 
Una alimentazione bilanciata, un po’ di esercizio fisico, una giusta dose di rilassamento mentale quotidiano, una buona qualità del sonno sono i fondamenti del nostro benessere.
 
 Se vuoi saperne di più o conoscere come ottimizzare la tua salute approfondendo con il nostro staff ognuno di questi aspetti, passa a trovarci direttamente in farmacia o inviaci una mail chiedendo una consulenza personalizzata a: info@farmaciafratto.it
 
 
Il tuo benessere si costruisce. Insieme.
 
 
 
Dott. Francesco Fratto